San Nicandro Garganico, riattivato il C.O.C. per emergenza Covid-19

San Nicandro Garganico, riattivato il C.O.C. per emergenza Covid-19

Con Ordinanza n. 66 del 06 novembre 2020 il Sindaco di San Nicandro Garganico (Fg) ha attivato il C.O.C. (Centro Operativo Comunale) per meglio fronteggiare l’emergenza epidemiologica da contagio Covid-19 e garantire assistenza alla popolazione.

Dall’ordinanza si apprende che:

IL SINDACO 

Premesso che è intendimento di questa Amministrazione fornire assistenza alla popolazione e, in particolare, alle persone costrette a rimanere a casa in quanto sottoposte a misure di isolamento, perché risultate positive al Covid-19, oppure nei casi di isolamento fiduciario, nonché supportare l’approvvigionamento di farmaci e medicinali necessitanti alle persone anziane o con disabilità;
Preso atto che, allo stato, la Regione Puglia ricade nella fase tre del D.P.C.M. 3 novembre 2020 e, che, rientra nella fascia cosiddetta “ arancione”;
Vista la delibera del Consiglio dei Ministri del 31 gennaio 2020, con la quale è stato dichiarato, per mesi sei, lo stato di emergenza sul territorio nazionale relativo al rischio sanitario connesso all’insorgenza di patologie derivanti da agenti virali trasmissibili;
[Omissis]
Tenuto conto
– dell’evolversi della situazione epidemiologica e del carattere particolarmente diffusivo dell’epidemia e dell’incremento dei casi sul territorio nazionale, nonché nella Provincia di Foggia;
– che la definizione adottata di focolaio prevede la individuazione di 2 o più casi positivi tra loro collegati);
– che in Italia si osserva un’accelerazione del progressivo peggioramento dell’epidemia di SARS-CoV-2;
– che la trasmissione locale del virus, diffusa su tutto il territorio nazionale, provoca focolai anche di dimensioni rilevanti soprattutto segnalati in ambito domiciliare/familiare.
– che rimane fondamentale mantenere un’elevata consapevolezza della popolazione generale circa il peggioramento ormai chiaro e più rapido della situazione epidemiologica e sull’importanza di continuare a rispettare in modo rigoroso tutte le misure necessarie a ridurre il rischio di trasmissione quali lavaggio delle mani, l’uso delle mascherine e il distanziamento fisico. 
– che sul territorio comunale risultano registrati casi di persone sottoposte a misure di isolamento in casa, in quanto risultati positivi all’ infezione da coronavirus COVID-19 o venute a stretto contatto con positivi;
– che la nota operativa n. 1 del 25/02/2020, sopra citata, prevede l’attivazione del COC, quale misura opportuna e precauzionale, con la presenza della Funzione Sanità, oltre che della funzione Assistenza alla Popolazione;
[Omissis]

O R D I N A

1- di attivare, fino a cessata emergenza e/o esigenza, il Centro Operativo Comunale (C.O.C.), presso la Sala Operativa comunale sita in questa Via Galleria Verrino, 2° piano, sede A.V.E.R.S., al fine di garantire le attività di protezione civile e dare una risposta operativa per l’evoluzione dell’emergenza nel territorio comunale, assicurando l’effettività delle funzioni da svolgere, con informazione alla popolazione sugli scenari di rischio e all’incolumità pubblica, con particolare riguardo per le persone in condizioni di fragilità sociale e con disabilità e per quelle vulnerabili per il profilo di rischio da infezione da coronavirus COVID-19;

2- di attivare le seguenti funzioni di emergenza, salvo altre che si rendessero necessarie:
– Funzione 2, Sanità-Assistenza SocialeVincenzo AUGELLO;
– Funzione 3, VolontariatoPresidente AVERS: Michele SCARABINO;
– Funzione 8, TelecomunicazioniAVERS: Angelo GALASSO;

3- Di attivare, altresì, la Croce Rossa Italiana, per supportare l’approvvigionamento di farmaci e medicinali necessitanti alle persone anziane o con disabilità, nonché per l’assistenza sanitaria che si rendesse comunque necessaria;

4- Di stabilire che le attività di sovrintendenza, coordinamento e raccordo all’interno delle funzioni attivate e tra i singoli referenti, nonché i contatti con gli organi istituzionali interessati, faranno capo al Sindaco o suo sostituto;

5- Di stabilire, altresì, che dovendo garantire l’assenza di contatti personali o comunque la loro riduzione a quanto strettamente necessario, i rapporti tra i vari componenti del Centro Operativo Comunale avvengano prevalentemente in via telematica e/o telefonica;

6- Di stabilire, infine che, a supporto delle funzioni attivate, il C.O.C. sarà opportunamente integrato dall’Ufficio Comunale di Protezione Civile e dal Comando di Polizia Locale;

7- Di comunicare, il presente provvedimento alla Prefettura di Foggia, al Servizio di protezione Civile della Regione Puglia, alle Forze dell’Ordine presenti sul territorio comunale ed ai Responsabili delle funzioni attivate;

8- Di pubblicare all’Albo Pretorio on line e sul sito web istituzionale del Comune di San Nicandro Garganico.

IL SINDACO
CIAVARELLA COSTANTINO