AVERS.it

Terremoti e prevenzione

Il rilascio di energia accumulata nel sottosuolo avviene tramite un rapido ed energico scuotimento della crosta terrestre a noi percepito come: terremoto.
Il Gargano è una zona che presenta un rischio sismico medio-alto. In passato sono avvenute scosse di forte intensità, l’ultimo episodio violento avvenne nel 1627 con il “terremoto di Sant’Anna”.
Nel frattempo l’attività sismica non si è fermata e, ogni tanto, la Terra trema e ci ricorda che abitiamo in una zona a rischio.

 

Il terremoto è uno dei rischi di Protezione Civile che non può essere previsto e, proprio per questo, la principale attività rimane la “prevenzione”. 
Adeguamenti della strutture, rispetto delle norme antisismiche, fissaggio di mobili alle pareti possono salvare delle vite, cosi come attuare le buone norme di comportamento di sicurezza.

Per questi motivi l’AVERS ha deciso di scendere in piazza partecipando alla campagna di sensibilizzazione sul rischio sismico, predisposta dal Dipartimento di Protezione Civile, chiamata “IO NON RISCHIO“.

Volontari impegnati nella campagna di sensibilizzazione

Una squadra di 10 volontari ha sostenuto due giornate di intensa formazione al fine di poter informare e rispondere ai cittadini in visita presso il nostro gazebo. 
Sono state fornite loro le “buone pratiche di Protezione civile”, ovvero quali sono i comportamenti e le azioni da fare e da evitare prima, durante e dopo il verificarsi di un terremoto. Inoltre, per chi lo richiedeva, è stato mostrato loro il piano comunale di emergenza.

Io non rischio – gennaio 2013

Io non rischio – ottobre 2016

L’attività di prevenzione è continuata anche presso gli istituti scolastici, dove sono state eseguite diverse prove di evacuazione.