L’AVERS ritorna federata della FIR-CB

L’AVERS ritorna federata della FIR-CB

A più di 8 anni di distanza, l’A.V.E.R.S., ritorna a far parte della famiglia della FIR-CB.

Il tesseramento 2020, fortemente voluto dal Presidente e da tutto il Consiglio Direttivo, vede l’iscrizione di più di 15 volontari A.V.E.R.S. aderenti anche al S.E.R. (Servizio Emergenza Radio), pronti ad intervenire in scenari di emergenza.

La F.I.R. – C.B., acronimo di Federazione Italiana Ricetrasmissioni – Citizen’s Band, è una federazione nazionale composta inizialmente dai radio club CB nati spontaneamente, ancora prima della legalizzazione della CB, sul territorio nazionale italiano, ed in seguito da associazioni di volontariato che operano principalmente nel settore delle comunicazioni radio.

Il Servizio emergenza radio, in acronimo SER, costituisce un’emanazione diretta della FIR CB e fornisce un servizio di protezione civile della federazione stessa. Tale servizio è spesso identificato con l’acronimo FIR – SER.

Il compito del SER è quello di garantire i collegamenti radio a tutti i livelli, partendo da quello locale (comunale, intercomunale e provinciale) arrivando sino a quello strategico (regionale e nazionale). Le frequenze impiegate sono usualmente i normali canali della CB, ma possono essere utilizzate anche altre frequenze assegnate alle operazioni del Dipartimento di Protezione Civile (banda dei 160 MHz e dei 43 MHz) oppure frequenze in VHF o UHF assegnate dal Ministero delle comunicazioni alle strutture o alle associazioni facenti parte del SER.